Parliamo un po’ dei MOOC….

….. e del perché stanno diventando sempre più importanti.

Massive Open Online Course: queste le parole dietro l’acronimo “MOOC”, coniato dallo scrittore e ricercatore George Siemens nel 2008 quando organizzò un corso gratuito a cui parteciparono circa 2300 studenti da ogni angolo del globo, direttamente dal loro pc.
Esatto! Perché come ben dice già il nome si tratta di Corsi Gratuiti aperti a chiunque abbia un computer e una rete, una mail con cui iscriversi alla piattaforma che ospita il Mooc e il gioco è fatto.
Negli anni sono diventate ormai tantissime le università (anche italiane) che si sono aperte ai MOOC: da quelle telematiche a quelle statali fino addirittura ad alcune private.
L’Università di Pavia, attraverso il servizio di IDCD (Innovazione Didattica e Comunicazione Digitale) non è certo rimasta a guardare: ben due sono stati i MOOC realizzati in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II per la piattaforma dell’ateneo partenopeo, Federica.eu.
Nello specifico un MOOC di Fisica e un MOOC di Farmacologia, ovviamente con la collaborazione dei docenti Unipv, disponibili al seguente link http://idcd.unipv.it/moocs/